FANDOM


La prima stesura di questo articolo è tratta da Wikipedia ed è coperto dalla GNU Free Documentation License.
Freedos-banner

FreeDOS (logo)

FreeDOS (originariamente Free-DOS e PD-DOS) è un sistema operativo per computer IBM compatibili. Scopo del progetto è anche la rivitalizzazione di vecchi computer che potrebbero ancora funzionare egregiamente con un sistema operativo molto leggero e dinamico.

Come membro della famiglia di sistemi DOS, fornisce principalmente accesso alle memorie di massa e ai loro filesystem tramite il kernel. Implementa anche, in parte, un sistema di gestione della memoria, mentre non fornisce alcuna interfaccia grafica.

A differenza dell'MS-DOS di Microsoft, che è stato abbandonato e di cui FreeDOS tenta di divenire il sostituto, FreeDOS è un programma libero distribuito secondo la licenza GNU General Public License (GPL).

FreeDOS ha raggiunto la versione 1.0, rilasciata il 3 settembre 2006: la data inizialmente stabilita per il rilascio di questa versione era il 27 luglio dello stesso anno.

FreeDOS supporta un vastissimo range di hardware, dal PC IBM originale del 1981 ai più moderni sistemi ad architettura x86, oltre ai sistemi embedded. Come MS-DOS, può essere avviato da un floppy disk o da disco rigido, oltre a una memoria ROM. A differenza di MS-DOS, può essere installato da CD-ROM, ed è possibile crearne proprie distribuzioni senza che sia necessario il pagamento di royalties di alcun genere.

Questo sistema operativo non è tra quelli riconosciuti come completamente liberi dalla Free Software Foundation.

Scheda SistemaModifica

Nome = FreeDOS
Tipo = DOS
Desktop = No
Tipo kernel = Monolitico
Licenza = GPL
Include software proprietario? = No
Sviluppatore = Jim Hall & il team di FreeDOS
Stato Sviluppo = Stabile
Ultima Versione = 1.0 / 3 settembre 2006
Sito Web = www.freedos.org

StoriaModifica

Il processo ebbe inizio il 28 giugno 1994, in reazione all'annuncio, da parte di Microsoft Corporation, dell'interruzione delle vendite e del supporto tecnico per MS-DOS. Poche settimane dopo la pubblicazione, da parte di Jim Hall, del manifesto (in inglese), Pat Villani, Tim Norman, e altri, oltre a Hall stesso, iniziarono a collaborare su un kernel, una shell (COMMAND.COM) e delle utilities di base, mettendo insieme del codice che avevano scritto loro stessi, oppure trovato disponibile a condizioni compatibili con la libera ridistribuzione.

La prima major release, FreeDOS 1.0, è stata rilasciata il 3 settembre 2006, sotto forma di immagini raw (.IMA) per floppy e ISO per CD avviabili. La produzione di immagini contenenti una più completa distribuzione di software è tuttora in corso.

DistribuzioneModifica

Dell Computer preinstalla FreeDOS in alcuni sistemi della sua serie n. La ditta è stata criticata per aver venduto tali sistemi ad un prezzo non inferiore agli equivalenti con preinstallato Windows.

Risorse esterneModifica